CAMILLA

 Un nome, una storia

Camilla è il nome che Bruna Grimaldi e Franco Fiorino decisero di dare al Barolo che in origine nasceva da appezzamenti presenti a Grinzane Cavour, in particolare da un vigneto da sempre nominato, dai contadini del tempo, “la Camila”. La Camilla è una delle quattro cascine che al tempo di Camillo Benso Conte di Cavour (metà ‘800), erano annesse alla proprietà terriera del Castello di Grinzane Cavour. Bruna e Franco hanno avuto l’intuizione di riportare il nome “Camilla” sull’etichetta del Barolo prodotto dal vigneto, in onore della sua origine e della sua storia.

Oggi il Barolo Camilla viene prodotto con le uve provenienti dallo storico vigneto, presente nella Menzione Raviole, e da altri due appezzamenti siti nella Menzione Borzone, nel Comune di Grinzane Cavour, e nella Menzione Roere di Santa Maria, nel comune di La Morra.

I tre appezzamenti si trovano su un terreno simile per età e composizione, composto dalle Marne di Sant’Agata Fossili, in cui si trova una ricca presenza di argilla, poca sabbia, media quantità di calcare. I terreni sono di media pendenza e di buona profondità, piuttosto evoluti. Le esposizioni sono tutte a pieno Sud. Sono tutti siti su colline “aperte”, ben ventilate ed esposte.

panorama castello di grinzane cavour e il monviso innevato
mappa MGA del vigneto borzone

VIGNETO CAMILLA

Si trova nella Menzione (MGA) Raviole, Comune di Grinzane Cavour, esposto a Sud, a 260 mt s.l.m.

mappa MGA del vigneto borzone

VIGNETO BORZONE

Si trova nell’omonima Menzione, è composto da un parte più vecchia e una ripiantata nel 2007. E’ esposto a Sud, e si trova a 220 – 250 mt s.l.m.

mappa MGA del vigneto santa maria

VIGNETO ROERE DI SANTA MARIA

Si trova su un lungo dolce crinale che si estende da Est ad Ovest, quasi a dividere i Comuni di Verduno e La Morra. L’altitudine è circa 250 mt s.l.m., simile a Raviole e Borzone.

Da questo vigneto produciamo

Barolo Camilla

Barolo Camilla